Rimini. ‘Zone grigie-cattive memorie’: al via 4 conferenze su nazismo e fascismo

Più informazioni su

Cosa ricordiamo dei crimini perpetrati da questi due regimi? Che cosa vogliamo dimenticare? E, infine, quale memoria del Novecento totalitario viene trasmessa alle giovani generazioni in Italia e in Europa? Sono queste alcune delle domande a cui si tenterà di rispondere durante il ciclo delle conferenze sulla memoria del nazismo e del fascismo, intitolato “Zone grigie / cattive memorie”.

Un percorso informativo e formativo rivolto a tutti i cittadini, composto da 4  conferenze organizzate dall’Attività di Educazione alla Memoria del Comune di Rimini, insieme all’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea della provincia di Rimini ed in collaborazione col Mémorial de la Shoah di Parigi. Gli incontri si terranno al Teatro Galli a partire dal 22 settembre, sino a febbraio 2021. Storici, studiosi e scrittori dialogheranno sui processi della memoria collettiva e sull’uso politico della storia del nazismo e del fascismo, riflettendo, in particolare, sulle ambiguità, rimozioni e amnesie che caratterizzano la narrazione pubblica del passato.

Il primo appuntamento. Il primo incontro – previsto per martedì 22 settembre alle ore 17.30 al Teatro Galli – tratterà “La memoria del nazismo e del fascismo: amnesie, rimozioni, questioni politiche”, con Marcello Flores – tra i più autorevoli storici italiani del Novecento e autore del recente “Cattiva memoria. Perché è difficile fare i conti con la storia” (Il Mulino, 2020) –  e Géraldine Schwarz –  giornalista e scrittrice franco-tedesca –  che col suo libro “I senza memoria” (Einaudi, 2019), si è aggiudicata importanti premi e riconoscimenti europei.

Le altre conferenze si terranno tra novembre e febbraio, sempre al Teatro Galli e toccheranno i temi della rimozione dei crimini del fascismo, le figure di Adolf Eichmann e Alessandro Pavolini, e la Resistenza. Tra i relatori: Filippo Focardi, Laura Fontana, Lorenzo Pavolini, Mirco Carattieri, Daniele Susini.

Il programma completo sarà disponibile sul sito https://memoria.comune.rimini.it/ e http://istitutostoricorimini.it/

La partecipazione è libera, con prenotazione obbligatoria (massimo 2 posti) inviando una mail a:  informazionieprenotazioni@gmail.com. I posti a Teatro sono limitati e l’accesso è regolamentato nel rispetto delle norme anti Covid-19.  Maggiori informazioni: Tel. 0541 704427-704292 (Attività Educazione alla Memoria) 0541 24730 (Istituto storico Rimini).

Si sta lavorando per trasmettere tutte le conferenze anche in streaming, il link per l’accesso alle dirette verrà comunicato – nei giorni che precedono le date – sui canali di comunicazione del Comune e dell’Attività di Educazione alla Memoria.

Le registrazioni rimarranno comunque disponibili anche on line sul sito della Memora https://memoria.comune.rimini.it/ 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.