Il Covid non spegne la musica: a Rimini il debutto dei PhotoFunk

Più informazioni su

Si chiama PhotoFunk la nuova band formata da cinque elementi attesa a Rimini per il debutto. Loro sono – in ordine rigorosamente alfabetico – Alessandro Altarocca al piano, Fabrizio Bosso alla tromba, Alfredo Golino alla batteria, Walter Ricci (voce e piano) e Marcello Sutera al basso. Il quintetto, nato nel solco della passione per la musica jazz & soul, debutterà ufficialmente il 10 aprile sul palco del Mamì Bistrot di Rivabella di Rimini.

Il progetto musicale – che oltre ad un tour di date ha in cantiere un disco – riunisce alcuni nomi altisonanti della musica italiana, dal grande trombettista torinese Fabrizio Bosso, uno dei più limpidi talenti del jazz italiano, al pianista Alessandro Altarocca, il “genio del fusion”; dal bassista cervese Marcello Sutera, da sempre al fianco dei più grandi nomi della musica internazionale, al batterista Alfredo Golino, per tanti anni partner musicale di Mina; per chiudere – ma non ultimo – con Walter Ricci, formidabile padronanza vocale e anche lui un habitué dei palcoscenici televisivi e teatrali più prestigiosi.

La band, come detto, esordirà il 10 aprile al Mamì di Rivabella in un concerto “a numero chiuso” riservato ad un massimo di settanta spettatori. In programma un repertorio di black-music che spazierà dai classici standard jazz ai brani soul più celebrativi.  Rimini dunque si conferma come una delle realtà musicali più ferventi e dinamiche e, anche in periodi contrassegnati dall’incertezza, estrae dal cilindro dell’arte un evento di grande caratura musicale, tenendo a battesimo una delle formazioni musicali più incredibili che si siano assemblate negli ultimi anni. La prevendita è già partita a grande ritmo ed è probabile che si arrivi, in breve tempo, al sold-out. Costo biglietto 35 euro (45 il giorno del concerto)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.