Quantcast

Al Teatro Galli di Rimini il Concerto per la Vita con la Traviata da camera

Domani al Teatro Galli è in programma il Concerto per la Vita. Da nove anni i Rotary Club del territorio e tanti altri club services si adoperano per raccogliere fondi da destinare alla ricerca nel campo delle malattie neurodegenerative, in particolare la Corèa di Huntington, condotta dalla Prof.ssa Elena Cattaneo.

Quest’anno i fondi saranno destinati al team della dott.ssa Vincenza Colonna, dell’Istituto di Genetica e Biofisica del CNR di Napoli. Sul palco il grande spettacolo della Traviata da camera, melodramma in tre atti di Francesco Maria Piave e musica di Giuseppe Verdi. Le trascrizioni musicali, il testo e la voce narrante a cura del direttore Noris Borgogelli.

Violetta Valery sarà il soprano Giorgia Paci, Alfredo Germont sarà il tenore Vassily Solodkyy, mentre Giorgio Germont il baritono Luca Grassi. Intorno a loro l’orchestra da camera Rimini Classica. Prologo del Concerto per la Vita è stato l’incontro online fra la ricercatrice Elena Cattaneo e 500 studenti delle quarte e quinte superiori dei licei riminesi sul tema ‘Le cellule staminali per capire e curare i nostri tessuti’.

Domani la serata si avvierà online alle 19.00 tramite il link www.riminiclassica.it con la parte dedicata all’aggiornamento sui risultati della ricerca scientifica e l’intervento della Senatrice Elena Cattaneo e delle autorità. Dalle 20.00, sempre online e anche in diretta televisiva sui canali di RTV San Marino (digitale terrestre ch. 73, piattaforma satellitare di SKY ch. 520 e TvSat ch. 93) si avvierà il concerto, presentato da Patrizia Deitos.

Proprio il pubblico, sensibilizzato dall’hashtag #ricaricalaricerca, potrà contribuire donando in diretta una somma a piacimento secondo le indicazioni che nella serata saranno comunicate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.