Quantcast

Continuano gli appuntamenti di “Filo per Filo | Segno per Segno”, il festival delle arti dell’infanzia e dell’adolescenza a Rimini e Santarcangelo

Continuano gli appuntamenti della quinta edizione di Filo per Filo | Segno per Segno, festival delle arti dell’infanzia e dell’adolescenza a cura di Alcantara Teatro, che proseguirà fino al 19 giugno tra Rimini e Santarcangelo.

Domenica 5 giugno alle ore 21 al Teatro degli Atti di Rimini, per la sezione Al mondo voglio dire della rassegna, le ragazze del Laboratorio Stabile di Alcantara (15/18 anni) porteranno in scena Noi siamo vento. Dalla riflessione sul significato della parola “femminile” nella contemporaneità e sulle molte tematiche connesse alla consapevolezza del corpo, nasce questo spettacolo delicato e forte allo stesso tempo, messo in scena da 12 ragazze. Dal proprio vissuto personale alla mitologia, un viaggio poetico nell’animo umano (ingresso a offerta libera).

Giovedì 9 giugno alle 21 al Teatro degli Atti di Rimini sarà invece la volta di Villa Emma con il gruppo di ragazzi e ragazze di 16 e 17 anni. Luglio 1942, alla stazione di Nonantola, in provincia di Modena, arriva un gruppo di ragazzi: sono ebrei in fuga dalla guerra e dalla deportazione nazista. Hanno lasciato genitori e amici per affrontare un viaggio pericoloso in cerca di salvezza. Il loro futuro dipenderà dalla solidarietà di un intero paese.

Ancora sabato 11 giugno alle 21 al Teatro degli Atti di Rimini il gruppo di ragazzi di 13 e 14 anni presenta A testa in giù. Che cos’è un adolescente? Un ricordo custodito male nella mente degli adulti? Uno stereotipo? Mille stereotipi? Di sicuro è quel momento in cui hai a volte la testa fra le nuvole, altre volte le nuvole dentro la testa. Sto salendo su una scala che porta a una nuvola, ma il piede mi è scivolato e sono appeso a testa in giù. I testi di questo spettacolo sono stati scritti durante il laboratorio, riflettendo su alcune parole guida: immagine, bellezza, sentimenti, emozioni, bullismo, caos, paura.

Per la sezione Paesaggi creativi del festival, lunedì 6 giugno l’appuntamento è alle 20.30 al Parco dei Cappuccini di Santarcangelo con Curiosando tra cielo e terra insieme a Selvatica Esplorazioni. Al tramonto ci si immergerà nella natura infinitamente piccola curiosando tra piante e animali, per poi abituare piano piano gli occhi al buio e farci guidare nell’osservazione astronomica dell’infinitamente grande, con l’ausilio di telescopio e raggio laser. Ad accompagnarci le Guide Ambientali Escursionistiche Massimo Guerra, Roberto Sartor e Irene Valenti (5€, prenotazioni: 333 5662609).

Martedì 7 giugno (ore 18.30, 19.30 e 20.30) ritrovo invece alle Grotte di Santarcangelo per Tra luce e ombra: storie e racconti in luoghi nascosti (3€, prenotazioni: 345 4886194, 333 5662609).

Per la parte legata ai Giardini segreti di Filo per Filo | Segno per Segno, i prossimi eventi saranno sabato 11 e lunedì 13 giugno alle 10 all’Oasi WWF Ca’ Brigida con Creare nella natura – giovani e land art. Grazie alla guida artistica di Mutoid Waste Company verrà realizzata un’installazione con materiali naturali lungo uno dei sentieri quale testimonianza di rispetto e attenzione per la natura. L’istallazione sarà occasione per i futuri visitatori di godere della bellezza dell’oasi e di comprendere come l’arte possa essere espressa nel totale rispetto dell’ambiente che ci circonda. Saranno inoltre previste visite guidate (prenotazioni: 320 0261464).

Proprio in questi giorni sono arrivati in città manifesti inediti che non vogliono fare pubblicità, ma raccogliere i pensieri dei bambini e invitano a guardare il mondo attraverso i loro occhi saggi. Un invito alla meraviglia, alla speranza e all’immaginazione.

Il programma del festival prevede azioni teatrali, passeggiate, installazioni e laboratori. Il tema portante di quest’anno sarà: sguardi.

AL MONDO VOGLIO DIRE – 150 bambini e ragazzi si raccontano

Gli spettacoli dei ragazzi del Laboratorio Stabile continueranno fino a giugno nei vari spazi di Rimini e Santarcangelo (ingresso a contributo libero).

Dal 15 maggio sono tornate anche le STORIE SUL FILO: a volte è importante chiudere gli occhi e concedersi il tempo di ascoltare. Brevi favole o “consigli dell’esperto” al telefono per riflettere e sorridere sulle cose del mondo chiamando il numero 0549 886525.

A SCUOLA DI LIBERTÀ

Martedì 14 giugno alle 18 nel giardino del CEIS sarà ospite Luigi D’Elia con Aspettando il vento, storia che ha scritto insieme a Francesco Niccolini ambientata in un luogo che esiste davvero, la Riserva Naturale di Torre Guaceto in Puglia (5€, prenotazioni online: www.filoperfilo.it). A seguire aperitivo e musica.

Luigi D’Elia presenterà inoltre de La luna e i falò, uno studio ispirato all’opera di Cesare Pavese sabato 18 giugno alle 21 a Mutonia in collaborazione con Mutoid wast company (Santarcangelo). Durante il festival, l’attore e regista Luigi D’Elia insieme a Roberto Aldorasi sarà in residenza a Rimini ospite di Alcantara, per un primo studio sulla nuova produzione INTI Landscape of the moving tales (prenotazioni online: www.filoperfilo.it).

PAESAGGI CREATIVI

Venerdì 17 giugno alle 11 al Borgo San Giuliano, Cuciniamo col sole con Matteo Muccioli: il sole fa crescere il nostro cibo, il sole può cucinarlo; scopriamo insieme come e cosa si può cucinare… e che sapore ha (prenotazioni: 320 0261464)

Domenica 19 giugno alle 9.30 dalla Piazza sull’acqua-invaso ponte di Tiberio parte lo Sketch bike tour con Monica Gori in collaborazione con Fiab Rimini: pedalando e camminando si fa letteralmente un giro in bicicletta con un quaderno per gli schizzi in tasca (adulti 8€, bambini 6€, prenotazioni: 366 5061910).

GIARDINI SEGRETI

Sabato 18 giugno e domenica 19 giugno (dalle 15.30 alle 17.30) all’Ala nuova Museo della città, Corpi sismici: un percorso intrapreso da ragazzi tra i 15 e i 20 anni che hanno affrontato discussioni sulla conoscenza del proprio corpo e sul rispetto di quello degli altri, sul riconoscimento e sull’approfondimento delle emozioni legate alle percezioni corporee. Il momento conclusivo di questa esperienza è un allestimento visivo e sonoro. Il pubblico viene invitato a entrare in una ipotetica clinica per intraprendere un viaggio fantastico  all’interno del corpo al fine di cercare di risolvere le malattie emozionali che lo attanagliano (prenotazioni: 345 4886194, 333 5662609). Il progetto a cura di Alcantiere/Alcantara OFF è vincitore del bando ThinkUp! di AVIS Emilia-Romagna.

Maggiori informazioni sui canali social di Alcantara Teatro (Facebook e Instagram), la pagina Facebook Filo per Filo | Segno per Segno e il sito www.filoperfilo.it

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.