Al via lunedì 13 giugno il MystFest 2022. Veronica Pivetti presenta Tequila bang bang con Carlo Lucarelli

Più informazioni su

Saranno Veronica Pivetti e Carlo Lucarelli ad aprire il MystFest 2022 lunedì 13 giugno a Cattolica in piazza 1° Maggio (ore 21). Il festival del Giallo e del Mistero in programma fino al 19 giugno nelle piazze della Regina dell’Adriatico inizia dunque il suo viaggio con due fuoriclasse. Lo scrittore culto del giallo, che accompagnerà il festival dalla prima all’ultima giornata, introdurrà la special guest, attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica che approda in Romagna nelle vesti di autrice del noir comico Tequila bang bang, un libro che gronda sangue in un crescendo splatter da far invidia a Quentin Tarantino, eppure così divertente da mettere di buon umore anche il lettore più navigato. Conduce Simona Mulazzani.

Il festival onora quindi dal primo giorno lo spazio dedicato alle ultimissime novità editoriali del genere con ospiti di prim’ordine.

L’apertura della serata sarà affidata ai saluti della sindaca di Cattolica Franca Foronchi, dell’assessore alla Cultura Federico Vaccarini e della direttrice del Festival Simonetta Salvetti. A seguire il dialogo tra Carlo Lucarelli e Veronica Pivetti e poi, per la sezione Cattolica città di mare e di misteri.

Il festival incontra la città, spazio ai talenti locali. Si inizia con la presentazione del libro dell’autore cattolichino Davide Casanova Via Scanini 58. Delitto vecchio, poi con la premiazione del concorso Giallo in città dedicato al miglior allestimento e alla migliore specialità a tema giallo dei commercianti cittadini il cui vincitore sarà svelato proprio in questa occasione. Infine, la proiezione di Alice dorme, un film nel segno del giallo delle classi terze dell’Ic E. Filippini di Cattolica, diretto da Maria Simona De Sanctis [durata 60 minuti].

Alle 23.30 si spengono le luci e si accende il grande schermo del Salone Snaporaz (piazza del Mercato 15) che tutte le sere ospiterà Visioni Notturne, proiezioni cinematografiche di classici della fantascienza, presentate da Joe Denti, narratore della storia del cinema, in collaborazione con Circolo Cinema Toby Dammit.

Lunedì 13 giugno in programma il film Metropolis di Fritz Lang [Germania, 1927, 149 minuti]: la pellicola, considerata il capolavoro di Lang, è ambientata in un futuro distopico (nel 2026) ed è universalmente riconosciuta come modello del cinema di fantascienza moderno, avendo ispirato film iconici come Blade Runner e Guerre stellari.

Il MystFest 2022 è un viaggio nei Misteri dello Spazio, tema prescelto per celebrare i 70 anni della storica collana Mondadori “Urania” fondata nel 1952 e dedicata ai racconti di fantascienza. A suggellare il richiamo, la nuova veste grafica firmata da Franco Brambilla, illustratore di fantascienza per eccellenza e storico collaboratore di Urania, autore del progetto artistico Invading the vintage con vecchie cartoline “invase”, interpretate o stravolte in chiave surreale da personaggi alieni. Con i Saluti da Cattolica, città di mare e di misteri nell’elaborazione grafica dell’illustratore Alessandro Baronciani, Cattolica è stata invasa dagli extraterrestri, sotto lo sguardo imperturbabile e attento dell’uomo con l’impermeabile, iconica figura della manifestazione.

In mostra al Centro Culturale Polivalente Urania – 70 anni di storie dal futuro, una selezione di opere originali di Franco Brambilla, volumi e riviste del Fondo di documentazione del giallo e della fantascienza della Biblioteca comunale.

Per uno sguardo più scientifico, con Alla scoperta dello spazio, tutte le sere in piazza 1° Maggio si potrà assistere all’osservazione guidata della volta celeste riprodotta in full dome all’interno di un planetario gonfiabile, a cura dell’Osservatorio astronomico “Nicolò Copernico” di Saludecio. E ancora, Invasioni da Mutonia, mutazioni di rottami. Sculture per i corpi e per lo spazio, installazioni di Lu Lupan, della Mutoid Waste Company saranno visibili in piazza 1° Maggio per l’intera settimana.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.