Crescono le persone al lavoro in Emilia-Romagna: più 3,2% nell’ultimo anno, secondo Unioncamere

Più informazioni su

Crescono gli occupati, gli addetti, in altre parole le persone al lavoro nelle imprese operanti nella regione Emilia-Romagna. È quanto emerge dai dati elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna secondo cui, tra il luglio 2018 e il giugno 2019, gli addetti sono aumentati del 3,2% toccando quota 1.717.265, pari a 52.956 unità in più. Nel dettaglio, i lavoratori, impiegati e dirigenti alle dipendenze – nello stesso lasso di tempo – hanno raggiunto quota 1.375.220 unità, con un aumento del 3,7%, pari a 48.841 persone, mentre gli addetti indipendenti (i cosiddetti lavoratori autonomi) sono aumentati dell’1,2% raggiungendo quota 342.045.
Guardando ai diversi comparti la crescita degli addetti è stata trainata dal settore dei servizi, nel quale sono giunti a 1.007.976 con un aumento di 36.100 persone (+3,7%); nel commercio gli addetti risultano essere 292.273 e sono cresciuti del 2,2% (+6.280 unità), mentre gli addetti dell’insieme degli altri servizi ammontano a 715.703 e sono saliti di 29.821 unità (+4,3%). L’industria con 497.858 addetti ha registrato una crescita di 12.664 unità, pari a un incremento del 2,6% mentre nelle costruzioni gli addetti risultano essere 132.298 e hanno messo a segno un aumento di 2.118 unità (+1,6%). Gli addetti in agricoltura, infine, ammontano a 79.133 con un balzo in avanti del 2,7% pari a 2.074 unità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.