Federcoop Romagna lancia un inedito servizio di internazionalizzazione

Più informazioni su

“Secondo Istat, causa l’emergenza Covid-19 l’export italiano nel 2019 diminuirà del 13,9%, per poi risalire nel 2020, ma solo del 7,9%. Si tratta di un processo di indebolimento certo della nostra economia e, per questo, molte piccole e medie imprese romagnole stanno rivedendo i propri modelli organizzativi e ricercano nuove opportunità sui mercati esteri” – dichiara Paolo Lucchi, Amministratore delegato di Federcoop, la struttura di servizio di Legacoop Romagna – “Ma, per riuscirci, non basta attivare scelte di carattere commerciale. Serve soprattutto rispondere ad un imperativo: preservare la sostenibilità ambientale e rafforzare la propensione digitale”, sul quale non tutte le imprese sono pronte”.

Per questo Federcoop Romagna ha deciso di attivare un servizio specifico di internazionalizzazione, utile ad assistere le imprese nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nella ricerca di nuovi mercati, contribuendo così ad incrementare la competitività del sistema produttivo romagnolo.

Il primo banco di prova sarà la partecipazione al bando “Digital Export” del Sistema Camerale dell’Emilia-Romagna, con il quale si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto, progetti presentati da singole imprese di promozione su uno o più mercati. Per riuscirci, le Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna mettono a disposizione 788.000 euro, per offrire contributi da un massimo di 20.000 euro ad un minimo di 3.000.

Il bando si rivolge alle Micro o Piccole o Medie imprese (con un fatturato minimo di 300.000 euro) appartenenti ai seguenti settori: attività manifatturiere; servizi di informazione e comunicazione; attività professionali, scientifiche e tecniche.

Le imprese in possesso dei requisiti richiesti ed interessate a partecipare per il settore formazione digitale; Temporary Export Manager e Digital Export Manager, possono contattare l’ufficio legale di Federcoop Romagna (Federica Buzzi – 0544/509581; f.buzzi@federcoopromagna.it), che fornirà la necessaria assistenza, avvalendosi anche del supporto di un esperto di export e diritto internazionale.

“Il bando della CCIAA – dichiara Mario Mazzotti, Presidente di Legacoop Romagna – va nella direzione giusta per la ripartenza. In questi anni il movimento cooperativo ha effettuato scelte chiare in favore della sostenibilità, della internazionalizzazione e della digitalizzazione e di fronte a bandi come questo è quindi in grado di attivare, oltre a un sistema di servizi completo e all’avanguardia come quello di Federcoop, un potenziale specifico di esperienze e sinergie importanti nel panorama delle imprese associate”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.