Quantcast

“Servizio mensa offerto dai ristoranti in zona arancione?” Confesercenti Rimini fa chiarezza: “Attenzione alle regole e alle sanzioni”

Più informazioni su

“Servizio mensa offerto dai ristoranti in zona arancione?” Confesercenti Rimini fa chiarezza: “Dal ritorno dell’Emilia-Romagna in zona arancione stiamo assistendo alle iniziative di singoli ristoratori che, a quanto affermano, propongono il servizio di mensa sulla base di autocertificazioni e comunicazioni di partita Iva da parte dei clienti. Attenzione, perché stiamo cominciando a ricevere richieste da parte di ristoratori che vorrebbero fare altrettanto, ma si rischia di generare confusione e di incorrere in pesanti sanzioni”.

Confesercenti Rimini ricorda “che già in gennaio il ministero dell’Interno ha chiarito che all’interno dei pubblici esercizi lo svolgimento dell’attività di ristorazione è consentito, nel rispetto delle misure di contenimento del contagio, in favore di lavoratori di aziende con le quali l’esercizio abbia instaurato un rapporto contrattuale per la somministrazione di alimenti e bevande. Deve perciò essere stipulato un contratto tra esercente e datore di lavoro, e il ristoratore deve avere l’elenco dei nominativi del personale beneficiario del servizio da esibire in caso di controllo. Il ministero ha chiarito anche che diversamente non è consentita la possibilità per il titolare di partita IVA o libero professionista di instaurare con un pubblico esercizio un rapporto contrattuale di somministrazione al tavolo di alimenti e bevande, mancando la necessaria caratteristica di ristorazione collettiva del servizio di mensa o catering continuativo”.

“Siamo in un momento di grandissima difficoltà e preoccupazione per i pubblici esercizi e il commercio. Più che mai ora è importante che ci siano regole chiare e condivise che valgono per tutti. La soluzione non è offrire servizi di mensa con le modalità che stiamo vedendo da parte di alcuni operatori. Nel frattempo come Confesercenti abbiamo lanciato la nostra proposta con la quale vogliamo sensibilizzare gli enti decisori ed il Governo per sostenere il settore, e avviato la raccolta di firme “Aiuta il tuo locale”: chiediamo che i pubblici esercizi possano svolgere il loro normale servizio fino alle 22 in zona gialla e fino alle 18 in zona arancione£ conclude Confesercenti Rimini.

Circolare ministero dell’Interno: http://modulistica.unipass.gov.it/Modelli_pdf/COVID-19%20-%20circolare%20Ministero%20Interno%2022.01.2021.pdf

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.