Agricoltura. Irrigazione antibrina, scontro in commissione Economia tra Mammi e Pompignoli (Lega)

“La Regione non ha inserito il sostegno agli impianti di irrigazione antibrina nel bando in essere per poter pubblicare più in fretta il bando stesso. Questi impianti, infatti, consumano molta acqua e i regolamenti europei li vincolano molto: dovevamo partire il prima possibile con il bando e quindi non l’abbiamo inserita nel bando regionale”.

Alessio Mammi, assessore all’Agricoltura, ha risposto così, in commissione Politiche economiche, presieduta da Manuela Rontini, all’interrogazione del consigliere Massimiliano Pompignoli (Lega), sottoscritta anche dal consigliere Andrea Liverani (Lega), che chiedeva alla Regione di inserire fra i metodi di prevenzione finanziabili dall’apposito bando regionale anche la cosiddetta “irrigazione antibrina”, strumento largamente diffuso nell’agricoltura emiliano-romagnola.

Alla luce della risposta dell’assessore Mammi, Pompignoli si è detto non soddisfatto perché, pur capendo la necessità di velocizzare i tempi del bando, ribadisce le critiche all’esclusione del sostegno agli impianti di irrigazione antibrina: “Mi pare di aver capito che la Regione a prescindere dal bando in corso non voglia mai investire in queste modalità di impianti: abbiamo sollevato il tema perché ce lo hanno chiesto le aziende e gli operatori del settore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.