Quantcast

Dopo un anno di stop per Covid, Pd Santarcangelo rilancia la FestUnità più grande della provincia

Dieci giorni di incontri, dibattiti, confronti, musica, teatro, laboratori, stand gastronomici: dopo un anno di stop forzato causa Covid-19, il Pd Santarcangelo “riabbraccia” la FestUnità e ripropone la più grande manifestazione sul territorio provinciale.

Il sipario nell’Area Campana di Viale Marini si alzerà infatti domani, venerdì 20 agosto con il gruppo spettacolo Le Sirene Danzanti Show w si chiuderà domenica 29 agosto al ritmo tradizionale de La Nuova Romagna Folk. In mezzo, le canoniche orchestre di liscio, la presentazione del libro “Il Paese che vogliamo” del governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini (lunedì 23 alle 21), le fiabe di Italo Calvino raccontate da Alessia Canducci (martedì 24 alle 19), l’Odissea al Mare del Teatro Patalò (mercoledì 25), la commedia dialettale La Mulnela (giovedì 26) e il concerto di Sergio Casabianca e Le Gocce (venerdì 27).

Ogni sera saranno ovviamente in funzione gli stand gastronomici con le specialità romagnole e non mancheranno Pesca Gigante, Area Bimbi, mentre da martedì 24 a domenica 29 fra le 18.15 e le 19.30 e le 20.15-21.30 la compagnia Gattolupesco proporrà ai giovanissimi il laboratorio artistico creativo “Teatro di Carta”.

“In questo periodo così duro, il primo pensiero e i primi ringraziamenti non possono che andare a tutti i volontari, gli amici e i simpatizzanti per il grande impegno profuso e la dedizione dimostrata nel riprendere e proseguire l’importante attività e tradizione estiva del nostro circolo clementino, garantendone la sicurezza degli intervenuti. A tal proposito, ricordo che l’accesso alla FestUnità è consentito solo alle persone munite di Green Pass o con un certificato di tampone negativo nelle 48 ore precedenti” spiega il segretario locale Mirko Rinaldi, che lancia quindi un vero e proprio appello: “In particolare, quest’anno, vogliamo festeggiare con tutti voi il ritorno a una graduale normalità, dopo oltre un anno di difficoltà dovute a quella pandemia che purtroppo temo sarà una triste compagna di vita anche per i prossimi mesi. Non bisogna quindi assolutamente abbassare la guardia. Anzi. Pur spingendo sull’acceleratore della campagna vaccinale, è sempre bene continuare ad avere comportamenti responsabili e mettere in campo ogni tipo di precauzione”.

Un plauso, quello al popolo Dem, cui si associa anche il segretario provinciale Filippo Sacchetti, che a Santarcangelo gioca fra l’altro in casa: “Il tornare fra la nostra gente grazie anche ai tanti volontari che hanno risposto immediatamente presente è senza dubbio una bella notizia già di per sé, farlo in questo periodo storico, in pandemia e alla vigilia di importanti elezioni amministrative in ben cinque Comuni della provincia, tra cui il capoluogo, rende ancor più importante esserci ed esserci tutti. Anche in pieno lockdown non ci siamo mai fermati, cercando di stare vicini alle comunità e di dare risposte pronte a ogni esigenza, anche quella inedita, in maniera immediata.  Ora ci prepariamo a mettere il medesimo impegno nelle Feste dell’Unità, quello che vediamo appunto nei tanti volontari che non si risparmiano mai e ci consentono di mettere in piedi ogni anno una magia fatta di contatti, dialogo e sguardi che si incrociano. Quella socialità che ci è stata tolta a lungo e che è uno dei fondamenti della politica. Grazie quindi a ognuno di loro e al circolo di Santarcangelo che riesce addirittura a programmare una FestUnità di 10 giorni” commenta.

FestUnità Santarcangelo

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.