Emendamento aree Peep, il decreto è diventato legge. Petitti: “Soddisfatti per il risultato raggiunto con lavoro di squadra”

Più informazioni su

“Come auspicato il testo relativo alle agevolazioni economiche sulla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà delle aree Peep è stato approvato ed è diventato legge. Grande soddisfazione per il risultato ottenuto, grazie a un ottimo lavoro di squadra, con il Comune di Rimini e con il Pd nazionale”.
Questo il commento di Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, sugli ultimi sviluppi della vicenda che interessa qualche milione di cittadini italiani.
“Mi sono resa disponibile affinché la questione venisse definitivamente risolta agendo insieme al Comune di Rimini, dove sono presenti diverse aree Peep, e ai senatori Antonio Misiani e Daniele Manca del Partito Democratico, e si è arrivati in breve tempo al risultato sperato”.

Venerdì scorso la Commissione Bilancio del Senato della Repubblica aveva approvato un importante emendamento in sede di conversione in legge del decreto-legge 30 aprile 2022, n. 36, recante ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Un emendamento a firma dei Senatori del Partito Democratico Antonio Misiani e Daniele Manca, riguardante le agevolazioni economiche sulla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà delle aree Peep. Nella sostanza, per effetto di un decreto del maggio scorso erano stati eliminati i tetti di 5.000 e 10.000 euro fissati per il riscatto delle aree, rendendo così molto difficoltosa l’acquisizione da parte dei residenti. Con l’approvazione di tale emendamento e ora l’approvazione definitiva in Aula si torna alla situazione antecedente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.