Le Rubriche di RiminiNotizie - L'opinione

Marzio Pecci: I riminesi saranno schiacciati dalle imposte comunali e dal fisco. Lacrime di coccodrillo quelle dell’Amminitrazione

Più informazioni su

Ancora una volta l’Amministrazione comunale ha deluso le aspettative dei cittadini e degli imprenditori. Infatti la risposta all’interrogazione del capogruppo della Lega Marzio Pecci da parte dell’assessore al Bilancio, è stata sconfortante: nessuna facilitazione è prevista a favore delle piccole e medie imprese, degli albergatori, dei bagnini, dei commercianti, degli artigiani e dei professionisti che beneficeranno solo del rinvio delle scadenze dei tributi di marzo e aprile fino a giugno. Purtroppo tale provvedimento aggraverà ulteriormente l’esposizione dei contribuenti, dato che a giugno ci saranno le ulteriori scadenze fiscali che si sommeranno agli avvisi di accertamento che il Direttore Generale della Agenzia delle Entrate invierà a partire dal 1 giugno. I riminesi, dopo essere stati schiacciati fino alla morte dal virus, saranno schiacciati dalle imposte comunali e dal fisco.
Dall’assessore al bilancio abbiamo appreso che non ci sarà la sospensione, per quest’anno, della imposta di soggiorno, come non ci sarà quella dei passi carrai, nè la volontà di ridurre le imposte e le tasse ai locatori che ridurranno il canone agli affittuari e/o conduttori, provvedimenti che erano stati richiesti dal Capogruppo Lega. Uguale disinteresse è stato mostrato, dall’assessore all’urbanistica, che non ha fornito alcuna risposta per la modifica del Rue, necessaria per consentire una ripresa dell’edilizia.In buona sostanza, i contribuenti riminesi,  ancora una volta, si devono rassegnare ad essere assoggettati ad una Giunta famelica ed indifferente alla grave situazione in cui sono precipitati a causa delle inefficienze di un sistema sanitario che ha mostrato una grande fragilità sia nelle strutture ospedaliere che in quelle delle residenze per anziani.
Ogni giorno ascoltiamo dal Sindaco e dalla Giunta belle parole ed espressioni di partecipazione al dolore ed alle difficoltà, ma alla fine sono solo parole e lacrime di coccodrillo.

Marzio Pecci

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.