Il libro “Rimini nel Cinema” diventa una rassegna cinematografica

Più informazioni su

In occasione della rassegna cinematografica “Agostiniani il cinema sotto le stelle”, a cura della cineteca del Comune di Rimini, la casa editrice Interno4 edizioni proporrà un ciclo di proiezioni ispirate al libro Rimini nel cinema di Gianfranco Miro Gori. A inaugurare la lunga programmazione degli Agostiniani sarà “La prima notte di quiete”, del regista Valerio Zurlini. Martedì 9 luglio, alle 21, alla Corte degli Agostiniani in via Cairoli 42, si torna indietro nel tempo con il film cult del 1972 che vede protagonista Alain Delon, avvolto dalle atmosfere di una Rimini invernale e malinconica, quando i clamori dell’estate sono solo un ricordo sbiadito.

La proiezione verrà introdotto da Gianfranco Miro Gori e, per l’occasione, verrà presentata e sarà disponibile in anteprima la ristampa del libro “Rimini nel cinema”, con copertina variant (a tiratura limitata).

I Film della rassegna Rimini nel cinema all’interno degli Agostiniani estate 2019 saranno inolte:

“Non pensarci” di Gianni Zanasi. Il ritorno a Rimini di un giovane musicista rock in crisi. Il ritorno nella città natale del turismo e nella famiglia gli consentirà di superare la sua crisi esistenziale.

“Solo cose belle”, diretto dal riminese Kristian Gianfreda. Ambientato a San Giovanni in Marignano, nell’ambito della comunità Giovanni XXIII fondata da don Benzi, una commedia tutta romagnola.

“Paolo e Francesca”. Francesca da Rimini è stata raccontata da poeti, scrittori, pittori, registi. Qui va in scena per la regia di Raffaello Matarazzo, un maestro del cinema popolare nazionale, nei modi di un forte melodramma.

“Tutto liscio” di Igor Maltagliati, una contrastata storia d’amore tra il leader e la cantante di un gruppo musicale nella Rimini delle balere e della musica tradizionale romagnola detta “liscio”.

“Vesna va veloce”, di Carlo Mazzacurati. L’odissea di un’extracomunitaria senza permesso d’ingresso in una Rimini prevalentemente notturna che, al di là dello sfavillio delle luci, mostra il suo lato duro e indifferente.

“C’è tempo” per la regia di Walter Veltroni, un road movie che si snoda tra la Toscana e la Romagna: un viaggio di conoscenza e l’incontro di due fratelli molto diversi tra loro.

L’ingresso alle proiezioni sarà ad ingresso gratuito o pagamento 8 euro dove specificato. In caso di pioggia la proiezione del 9 luglio si terrà al Teatro degli Atti in Via Cairoli 42, Rimini. Per informazioni: Cineteca del Comune di Rimini www.comune.rimini.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.