Passa per Rimini il viaggio a vela contro le barriere della disabilità di Sante Ghirardi e Felice Tagliaferri

Più informazioni su

Sante Ghirardi, skipper disabile motorio in carrozzina, e Felice Tagliaferri, scultore non vedente, saranno protagonisti di una navigata in barca a vela in allegria da Ravenna ad Ancona, con l’obiettivo di abbattere le barriere mentali e fisiche. Una sfida, ma soprattutto una festa di condivisione, leggerezza e divertimento educativo.

Il viaggio comincia domenica 15 settembre da Ravenna (Yacht Club via Molo Dalmazia, 81, 48122 Marina di Ravenna). Sante e Felice salperanno in direzione Cesenatico dove il giorno seguente approderanno in piazza Ciceruacchio.

La barca a vela raggiungerà poi Rimini (Marina di Rimini in via Ortigara, 80) martedì 17 settembre e infine arriverà al museo tattile Omero di Ancona (Banchina Giovanni da Chio, 28) venerdì 20 settembre.

Ogni tappa una festa

In linea con un approccio didattico all’accessibilità del mare e dell’arte, l’approdo sarà un momento di condivisione. All’arrivo nei porti si creeranno momenti di incontro e testimonianza diretta per dimostrare che spesso è possibile percorrere anche una strada alternativa, una soluzione non prevista che possa riempire di entusiasmo le proprie scelte di vita quotidiane.

Questo progetto è nato da un incontro e dalla voglia di fare qualcosa di insolito, divertendosi e portando un messaggio di inclusività. L’obiettivo di questa traversata è navigare per abbattere le barriere. Sensibilizzare sull’accessibilità del mare e delle opere d’arte.

Incontrare quante più persone possibile per dimostrare che la navigazione è uno dei modi di muoversi senza barriere, che il mare è come l’arte: entrambi abbattono le barriere, per sollecitare le persone a vivere nuove esperienze.

In tutte le tappe, dalle 17 alle 19, proprio a partire da Ravenna, si incontreranno i protagonisti Sante e Felice e saranno in mostra le opere d’arte di Felice, che farà da guida tattile a chiunque voglia sperimentare l’arte ‘in tutti i sensi’.

All’equipaggio in mare si unisce quello a terra costituito dall’artista eclettico e geniale Claudio Cavalli tra i fondatori di Artexplora che in tutte le quattro tappe porterà con sé una dozzina di ricostruzioni 3d delle macchine volanti e non solo di Leonardo.

Claudio Cavalli macchine leonardo

Si tratta di perfette riproduzioni in scala degli esperimenti di Leonardo riportate nei suoi appunti e riprodotti con dovizia di particolari da Cavalli.

In questo modo saranno toccabili con mano e sarà possibile vedere e scoprire da vicino gli ingranaggi che le muovono. Le riproduzioni si inseriscono in un progetto più ampio quello della mostra “Leonardo genio contemporaneo”. Si tratta di una mostra itinerante che può essere ospitata nei luoghi in cui è richiesta come scuole, piazze e centri urbani e commerciali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.