“Kampus” la nuova scuola Karis di Riccione

Più informazioni su

La “Fondazione Karis – scuole pubbliche paritarie” affronta una nuova sfida. Inizia a scrivere un nuovo e importante capitolo del suo cammino educativo e di rinnovamento del mutuo e profondo legame con il territorio in cui è nata e cresciuta. Parte il progetto di recupero e ricostruzione della ex colonia estiva della “Serenella” a Riccione, della sua trasformazione in nuovo polo scolastico, formativo e culturale: il “Kampus”.  Una nuova scuola multifunzionale e inclusiva, inserita in un più ampio progetto di rilancio urbano, di superamento delle attuali condizioni di degrado e abbandono, dell’area del Marano.

La nuova struttura s’inquadra nella nuova logica di una funzione urbana diversificata, inserita in un contesto ad alto contenuto turistico ricettivo. Lo rivitalizza, aprendolo a un nuovi modi di fruizione e di vita urbana, anche al di fuori della stagione turistica. Obbiettivi centrali nei piani di riqualificazione e rilancio della zona Marano, indicati dall’amministrazione comunale della Perla Verde. Il progetto è stato presentato oggi (21 febbraio) nella sala del Palazzo del Turismo di Riccione, a cui hanno partecipato la presidente della “Fondazione Karis” Lucia Zanotti, il sindaco di Riccione Renata Tosi, l’ingegnere del gruppo “Lombardini22”, Giulio Drudi e la fundraiser, Natascia Astolfi.

“Kampus”, la nuova scuola di Riccione

La “Serenella”, l’area interessata dal progetto, comprende un edificio in disuso di tre piani di 1.600 mq di superficie complessiva, collegata a nord-ovest con uno spazio verde e in stato di abbandono di 14mila mq. A sua volta connesso con un’altra zona verde abbandonata di 9mila mq, collocata alle spalle dell’ex colonia estiva “Le Conchiglie”. La progettazione architettonica del Kampus è curata da Lombardini22, gruppo leader nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria, mentre la progettazione strutturale ed impiantistica è seguita dalla società di ingegneria Polistudio A.E.S., con una particolare attenzione a renderla una scuola innovativa, sostenibile e funzionale. Il progetto prevede il recupero, la ricostruzione e la destinazione dell’edificio a nuovo contenitore scolastico. Al suo interno, aule, palestra, mensa, laboratori didattici, biblioteca multimediale. L’esterno si caratterizzerà, invece, per un utilizzo degli spazi verdi come parte integrante della vita quotidiana della scuola, con zone pensate per diventare aule all’aperto, un grande orto didattico e aree dedicate agli sport outdoor. Il polo educativo, costruito con materiali ecocompatibili, seguendo principi di sostenibilità energetica e strutturale, si raccorderà agevolmente con piste ciclabili e cammini pedonali del nuovo lungomare di Riccione. Funzione essenziale per facilitare l’accesso al “Kampus” non solo ai suoi studenti. Infatti, le sue strutture sportive saranno aperte all’intera cittadinanza di Riccione. Senza dimenticare un’altra parte essenziale del progetto: la ricerca di una dimensione di necessaria bellezza architettonica, intesa quale primario valore educativo da offrire a bambini, adolescenti e ragazzi, destinati ad “abitare” il “Kampus”. Costruzione del nuovo edificio e della nuova area verde ha l’obbiettivo di raggiungere il momento del taglio del nastro, entro i prossimi due anni.

“Kampus”, costruiamolo insieme”

Il progetto, una volta approvato e concordato in forma definitiva con gli uffici dell’amministrazione comunale, prevede un investimento complessivo di circa 7milioni di euro.  La “Fondazione Karis” grazie alla sua attività istituzionale, di relazione e collaborazione con imprese, donazioni, associazioni di categoria, enti pubblici e privati, coprirà una cifra attorno ai 4milioni. I restanti 3 milioni arriveranno da una grande campagna di raccolta fondi, avviata da “Karis” in collaborazione con “Fondazione Italia Per il Dono”. Iniziativa a cui tutti possono contribuire: singoli, famiglie, forze sociali e culturali. Una campagna articolata, con diverse modalità di adesione: dalle piccole donazioni individuali a quelle per le grandi aziende. Il lancio della raccolta fondi in programma a livello è in programma a Riccione per i prossimi 28 e 29 marzo, in una due giorni spettacoli organizzata al “Playhall”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.