Quantcast

Novafeltria. Serrati controlli del territorio attuati dai Carabinieri nel weekend: 1 persona segnalata e 4 sanzionate

E’ continuata anche nel decorso week end l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nel fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, chiamati non solo a far rispettare le norme in materia di contrasto alla diffusione del coronavirus attraverso il corretto distanziamento sociale, l’applicazione delle norme riguardanti il corretto utilizzo delle mascherine e, per quanto riguarda gli esercizi commerciali, gli orari di chiusura e la garanzia che dentro e fuori non si creino affollamenti, ma anche a porre in essere una capillare attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto dei reati di tipo predatorio, al controllo della circolazione stradale e su soggetti sottoposti a misure di prevenzione e di sicurezza.

Tale attività che ha visto l’impiego di vari equipaggi dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Novafeltria ed ha consentito di controllare in totale 88 persone di interesse operativo e 67 veicoli, segnalare alla Prefettura 1 giovane quale assuntore di sostanze stupefacenti, elevare 4 sanzioni amministrative e 9 contravvenzioni al Codice della Strada e ritirare 1 patente di guida.

Nel contesto del medesimo servizio è stato segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di stupefacente, un 25enne residente a Bellaria Igea Marina poiché trovato in possesso di una modica quantità di marijuana detenuta per uso personale, con il sequestro di 2 grammi complessivi di sostanza stupefacente. Il ragazzo è stato controllato nel tardo pomeriggio, a Poggio Torriana, da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, mentre era a bordo di un’autovettura assieme ad altri 3 giovani coetanei tutti residenti a Bellaria. L’autovettura percorreva a bassa velocità, una via secondaria della località Saiano cosa che ha insospettito i Carabinieri. Appena sono stati fermati i quattro hanno iniziato ad innervosirsi, inoltre non fornivano spiegazioni plausibili sul fatto di trovarsi in quel luogo e tra l’altro fuori dal loro comune di residenza. Dall’approfondimento del controllo all’interno dello zaino di uno dei passeggeri è saltato fuori un involucro di cellophane contenente della marijuana sottoposta a sequestro. Inoltre, a tutti e 4 i giovani è stata contestata la violazione amministrativa di cui al DPCM del 14 gennaio 2021, in materia di norme anti-covid, perché sorpresi fuori dal Comune di residenza senza comprovati motivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.