Quantcast

Morciano di Romagna. Operaio sorpreso con ingenti quantità di stupefacenti: arrestato dai Carabinieri

I carabinieri della Stazione di Saludecio, nel tardo pomeriggio del 6 aprile hanno messo a segno un duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti nella Valconca. Infatti, al termine di una speditiva attività di monitoraggio di un soggetto incensurato, di origine albanese, fabbro per professione a San Marino, notato al centro di un insolito via vai dalla propria abitazione, i carabinieri di Saludecio, collaborati dai militari della locale Stazione di Morciano di Romagna, hanno deciso di procedere al controllo dell’uomo e di effettuare una perquisizione domiciliare nei suoi confronti.

Una volta all’interno dell’abitazione, gli uomini dell’Arma hanno fatto una scoperta inaspettata, lontana dal sospetto che l’uomo potesse in realtà svolgere ogni altro tipo di attività illecita: nascosti nell’abitazione, sono spuntate fuori diverse tipologie di stupefacenti in quantitativi per nulla irrilevanti.

Il bilancio del sequestro operato è di 650 gr. circa di Cocaina, 1,7 kg di Hashish e circa 250 gr. di marijuana, oltre a tutto il materiale idoneo a realizzare dosi preconfezionate o sottovuoto ed una lista di clienti da rifornire.

Un vero e proprio market della droga che è costato l’arresto in flagranza di reato all’operaio albanese, successivamente trattenuto in regime di arresti domiciliari fino alla convalida con rito direttissimo, prevista per la mattinata odierna presso le aule del tribunale di Rimini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.